58. Globo terrestre di J. Senex
Londra, 1740
John Senex (a.1715)
legno, gesso e cartapesta ricoperta di carta stampata
diametro 32 cm
[Inv. MdS-99]

Realizzato dall'inglese John Senex - autore di una memoria sulla costruzione dei globi e contemporaneo di Isaac Newton, cui dedicÚ alcuni dei suoi globi - fu donato da Benedetto XIV all'istituto nel 1752.
In questo GLOBUS TERRAQUAEUS il titolo Ť illeggibile. Vi sono tracciati l'equatore, i tropici e l'eclittica, come pure meridiani e paralleli e numerose linee lossodromiche di ausilio per la navigazione. Non sono delineate le coste orientali dell'Australia e neppure quelle della Nuova Guinea.
Nell'elenco dei globi conservati in Italia Matteo Fiorini non cita questi, presenti fin dal 1752 tra gli strumenti della Specola. Il loro cattivo stato di conservazione ne suggerisce un ampio restauro.

M. Fiorini (1899), p. 438.
J. Senex (1738).