Biografia di Giovanni Antonio Galli

Giovanni Antonio Galli


Giovanni Antonio Galli nacque a Bologna il 2/12/1708 e vi morì il 13/2/1782. Dopo gli studi di anatomia e chirurgia, tenne dal 1736 la cattedra di chirurgia all'Università di Bologna. Galli intuì l'importanza di insegnare l'anatomia e la fisiologia alle levatrici e, dal 1734, introdusse l'uso di modelli anatomici di cera e di argilla nelle sue lezioni, rivolte a levatrici e studenti di chirurgia. Mediante l'utilizzo dei modelli, il docente poteva controllare l'abilità degli studenti nella manipolazione ed estrazione del feto, a seconda delle modalità di presentazione, podalica o cefalica.
Galli dunque fece realizzare, a proprie spese, la "suppellettile ostetrica", aggiungendo ai più comuni modelli in cera, non idonei alla manipolazione prevedibile nel corso delle lezioni ed esercitazioni, i più robusti modelli in argilla. Il 14 novembre 1754 l'apparato didattico di Galli fu acquistato per l'Istituto delle Scienze di Bologna su iniziativa di papa Benedetto XIV. Nel 1757 fu istituita la cattedra di Ostetricia presso l'Istituto stesso, assegnata a Giovanni Antonio Galli, il quale la tenne fino al 1782, anno della sua morte; gli succedette Luigi Galvani.