Immagine di Tritone ripresa dal Voyager 2.
Cortesia NASA/JPL.

Satelliti di Nettuno

Prima dell'arrivo del Voyager 2 si conoscevano solo due satelliti di Nettuno: Tritone e Nereide. Il Voyager 2 portò invece alla scoperta di 6 nuove lune delle quali solo una, Proteus, ha un diametro maggiore di Nereide; gli altri cinque satelliti sono tutti molto più piccoli.


Tritone ha un diametro che risulta tre quarti di quello della Luna ed è particolarmente interessante per i planetologi. Quasi tutte le informazioni che si hanno su di esso sono il risultato dell'esplorazione effettuata con il Voyager 2.
Possiede un'orbita retrograda rispetto alla rotazione di Nettuno ed una attività geologica ancora intensa con eruzioni simili a geyser che lanciano azoto e polvere scura sino ad altezze di 2-8 km nello spazio. Il satellite ha una debole atmosfera alta 800 km e con una pressione di 1/70 di quella terrestre. La sua atmosfera è percorsa da forti venti che trasportano le particelle di polvere su tutto il satellite ed è composta di azoto, metano e tracce di argon e monossido di carbonio.

La temperatura al suolo è la più bassa del Sistema Solare -235 C con una pressione superficiale di 1510-6 atmosfere.

Secondo i planetologi Tritone, a differenza della altre lune di Nettuno, potrebbe essere un corpo estraneo catturato dal pianeta principale.

Ulteriori informazioni sul satellite Tritone.


Nereide ha un'orbita inclinata di 29 rispetto al piano equatoriale di Nettuno ed anche fortemente allungata (eccentricità = 0.75). Come per Tritone si suppone che anche Nereide sia un corpo celeste catturato da Nettuno. Il Voyager 2 è passato ad una distanza di oltre 4.7 milioni di km per cui lo si è potuto osservare nella fase dell'ultimo quarto senza però distinguere alcun particolare della sua superficie.


Proteus mostra una superficie fittamente cosparsa di crateri ed è il maggiore dei satelliti scoperti dal Voyager 2. Ha un diametro di 420 km e presenta nell'emisfero sud una depressione con un diametro di 250 km ed una profondità di 15 km.


Larissa è molto simile a Proteus.


Thalassa ha circa 80 km di diametro ed orbita attorno a Nettuno a 25200 km di distanza ed è di forma irregolare senza segni di modificazioni geologiche.


 

Despina dista solo 27700 km da Nettuno e vi orbita attorno in circa 8 ore con un diametro di 150 km.


Galatea è situato a 37200 da Nettuno. Ha un diametro di 180 km e risulta di forma irregolare. Rimane anch'esso in orbita attorno al pianeta principale prossimo al piano equatoriale.


Naiad. È l'ultimo satellite scoperto in orbita attorno a Nettuno. Ha un diametro di 54 km è di forma irregolare e non presenta segni di modifiche geologiche. Nella sua orbita rimane vicino al piano equatoriale di Nettuno.


Sommario di immagini e dati dei satelliti di Nettuno.