Immagine composta dei satelliti "minori" di Saturno

Satelliti di Saturno

Saturno è circondato da un gran numero di satelliti che possono essere visti allineati solo quando l'anello si presenta di taglio. Sino ad oggi se ne conoscono 18 è probabile però che ve ne siano altri nascosti tra le suddivisioni degli anelli. Tutti i satelliti, escluso Phoebe, ruotano intorno a Saturno volgendogli sempre la stessa faccia.

I nove satelliti maggiori sono quelli con un raggio superiore ai 100 km:
nome Rs note
Titano 2575 km (sferoidale)
Rhea 764 km (sferoidale)
Iapetus 720 km (sferoidale)
Dione 560 km (sferoidale)
Tethys 252 km (sferoidale)
Enceladus 250 km (sferoidale)
Mimas 195 km (sferoidale)
Hyperion 275x130x100 km (non sferoidale)
Phoebe 115x110x105 km (non sferoidale)


I restanti satelliti minori di Saturno sono:

Pan che è l'ultimo satellite scoperto solo nel 1990, da M. R. Showalter, grazie all'elaborazione al calcolatore delle immagini trasmesse dalla sonda Voyager 2. È collocato a 133583 km da Saturno dentro la scissura di Encke nell'anello A.

Atlas è il secondo dei satelliti di Saturno, orbita vicino al bordo esterno dell'anello A. È probabilmente un satellite pastore dell'anello A. Venne scoperto da R. Terrile nel 1980 analizzando le fotografie inviate dal Voyager.

Prometheus è il terzo dei satelliti noti di Saturno e fu scoperto da S. Collins ed altri analizzando le immagini mandate dal Voyager. Prometheus agisce come satellite pastore nella parte interna dell'anello F di Saturno. Ha un forma non sferica di dimensioni di 145x85x62 km. Si osservano nell'emisfero nord una serie di valli e catene montuose. Alcuni crateri sono pure visibili anche se, nel complesso, appare meno craterizzato dei suoi vicini: Pandora, Janus e Epimetheus.

Pandora è il quarto dei satelliti di Saturno e fu scoperto anch'esso da S. Collins. È un satellite pastore dell'anello F di Saturno ed ha dimensioni irregolari di 114x84x62 km ed appare molto craterizzato.

Epimetheus è il quinto satellite di Saturno e venne scoperto da R. Walker nel 1980. È situato con Janus ad una distanza media di 150000 km da Saturno. Ha una forma irregolare di 144x108x98 km ed è attraversato da grandi piccoli solchi, valli e catene montuose. È separato dall'orbita di Janus di soli 50 km ed una volta ogni 4 anni si scambiano le orbite.

Janus è il sesto dei satelliti di Saturno fu scoperto da A. Dolfuss nel 1966 ha una forma irregolare di 196x192x150 km ed è fortemente craterizzato il che indica come la sua superficie sia vecchia di miliardi di anni. Insieme ad Epimetheus divide la sua orbita attorno a Saturno scambiandosi le reciproche posizioni.

Telesto è con Calypso nella stessa orbita di Tethys: circa 60 al di là ed oltre Tethys. Sono stati entrambi scoperti da B. Smith nel 1980 in base ad osservazioni effettuate da terra.

Helene è nella stessa orbita di Dione a circa 60 dal suo più grande compagno. È stato scoperto nel 1980 da P. Laques e J. Lecacheus in base ad osservazioni fatte da terra.


  1. Mosaico dei satelliti "minori" di Saturno.
  2. Mosaico dei satelliti "maggiori" di Saturno.