Aprile
11

10,1 miliardi di anni fa
origine della Via Lattea

Dopo il primo milione d'anni, l'universo inizia ad assumere condizioni fisiche più familiari, in cui la forza di gravità fa condensare l'idrogeno in gigantesche galassie formate da miliardi di stelle, in continua evoluzione. Nei nuclei delle stelle e nelle esplosioni delle supernovae si formano progressivamente gli elementi chimici più pesanti, che lentamente si mescolano ai gas delle nebulose preesistenti, dando origine a nuove popolazioni di stelle. Circa quattro miliardi d'anni dopo il Big Bang nasce la nostra galassia, la Via Lattea, una tipica galassia a spirale composta da oltre un centinaio di miliardi di stelle, polveri e gas interstellari. Il nome Via Lattea deriva dal suo aspetto nel nostro cielo notturno: una debole striscia luminosa e lattiginosa, il cui chiarore diffuso è dovuto alla luce delle numerose stelle che la compongono, troppo lontane perché siano distinte singolarmente ad occhio nudo. In realtà, ad un osservatore che la guardasse dall'esterno apparirebbe come un disco appiattito con un rigonfiamento al centro. Il disco - dal diametro di 100.000 anni luce e lo spessore di 2.000 anni luce - è formato in larga parte da nubi di polvere, gas e giovani stelle concentrati in bracci a forma di spirale e in rotazione attorno al nucleo, composto invece da stelle ed ammassi stellari la cui nascita sembra risalire al periodo di formazione della stessa galassia. Attorno al nucleo e al disco è presente un alone del diametro di 150.000 anni luce e popolato da ammassi globulari.

ll nostro Sistema Solare si trova in una posizione abbastanza periferica nella Via Lattea, a circa 28.000 anni luce di distanza dal suo centro, attorno al quale ruota con una velocitÓ di circa 250 Km/s.

marzo   maggio