Immagine degli anelli di Saturno ripresi dal Voyager 2



Anelli di Saturno

Gli anelli di Saturno sono più riflettenti del disco del pianeta (che ha un albedo di 0.5) e quindi contribuiscono notevolmente allo splendore del pianeta che appare molto più brillante quando sono visti frontalmente. Gli anelli si estendono per oltre 135000 km ed hanno uno spessore non superiore a qualche km.

Gli anelli sono disposti sul piano equatoriale di Saturno e si presentano di taglio, all'osservazione da Terra, ad intervalli di 13.75 e 15.75 anni. In questa configurazione sono al limite della visibilità in quanto molto sottili.

Come sono suddivisi gli anelli.

Gli anelli visibili vengono indicati con lettere maiuscole: i principali (osservabili anche da Terra) sono gli anelli A (il più esterno) B e C che presentano delle divisioni nette determinate dall'interazione gravitazionale con i satelliti del sistema di Saturno. Tra gli anelli A e B (che sono i più brillanti) esiste la divisione di Cassini dal nome del suo scopritore. La suddivisione nell'anello A, molto più debole è nota come divisione di Encke. L'anello C è semitrasparente ed è chiamato anche "anello scuro". Gli altri anelli sono stati scoperti grazie alle sonde spaziali; cioè dalle sonde Voyager 1 e 2. L'anello D è interno (prima dell'anello A) mentre gli anelli E, F e G sono tutti più esterni rispetto all'anello A.

I satelliti pastori.

Il materiale degli anelli, in particolare quello dell'anello F, è influenzato dai piccoli satelliti "pastori" in essi incorporati. Si chiamano "pastori" in quanto uno attira e l'altro respinge le particelle che si trovano nell'anello. Prometheus è interno all'anello F mentre Pandora viaggia all'esterno di esso. Come conseguenza si ha che l'anello F risulta formato da 5 componenti che si muovono su orbite che si intersecano dando luogo ad una specie di "attorcigliamento" dell'intera struttura che muta la propria forma in tempi variabili dalle ore ai mesi.

Più in generale tra gli anelli A ed F orbitano due satelliti: Atlas e Prometheus mentre tra gli anelli F e G (separati da quasi 30000 km) orbitano Pandora, Epimetheus e Janus. Al limite esterno degli anelli A e B le orbite hanno una risonanza 2:1 con Mimas ed una 7:6 con Janus. In altri termini quando Mimas compie una rivoluzione le particelle che costituiscono gli anelli ne compiono due. In questo modo la forza gravitazionale si ripete periodicamente perturbando in modo drastico la parte dell'anello interessata.

 
Anelli Distanza Larghezza Massa
(nome) (km) (km) (kg)
D 67000 7500 ?
C 74500 17500 1.1 1018
B 92500 25500 2.8 1019
Scissura (o divisione) di Cassini   -- --
A 122200 14600 6.2 1018
F 140120 500 ?
G 165800 8000 1.0 107
E 180000 300000 ?

Struttura fine ed origine degli anelli
Immagini degli anelli di Saturno